06 apr 2020
BILL KEEVIL, UNIVERSITA’ DI SOUTHAMPTON

In Cina si chiamava "qi", il simbolo della salute. In Egitto si chiamava "ankh", il simbolo della vita eterna. Per i Fenici, il riferimento era sinonimo di Afrodite- la dea dell'amore e della bellezza. Così comincia un lungo articolo scritto da Mark Wilson per il magazine americano Fast Company, e il riferimento è al rame, materiale che le culture di tutto il mondo hanno riconosciuto come vitale per la nostra salute da più di 5.000 anni. Quando le influenze, batteri come l'E.Coli, super insetti come l'MRSA, o anche i coronavirus atterrano sulla maggior parte delle superfici dure, possono vivere fino a quattro o cinque giorni. Ma quando atterrano sul rame, e sulle leghe di rame come l'ottone, muoiono in pochi minuti. "Abbiamo visto virus esplodere", dice a Fast Company Bill Keevil, professore di salute ambientale all'Università di Southampton. "Atterrano sul rame e questo li degrada".

Il rame è un materiale naturale, passivo, antimicrobico. Può auto sterilizzarsi in superficie senza bisogno di elettricità o candeggina.

Nel 2015, i ricercatori che lavorano su una sovvenzione del Dipartimento della Difesa hanno confrontato i tassi di infezione in tre ospedali e hanno scoperto che quando le leghe di rame sono state utilizzate in tre ospedali, hanno ridotto i tassi di infezione del 58%. Uno studio simile è stato condotto nel 2016 all'interno di un'unità di terapia intensiva pediatrica, che ha registrato una riduzione altrettanto impressionante del tasso di infezione.

Ma che dire dei costi? Il rame è sempre più costoso della plastica o dell'alluminio, e spesso è un'alternativa più costosa dell'acciaio.  Ma, sostiene Fast Company, dato che le infezioni trasmesse dagli ospedali costano al sistema sanitario ben 45 miliardi di dollari all'anno, per non parlare di 90 mila decessi, il costo dell'aggiornamento del rame è trascurabile al confronto.


Leggi articolo completo: https://www.milanofinanza.it/news/il-rame-uccide-il-coronavirus-perche-case-e-ospedali-non-ne-sono-pieni-202003162111035235